MODA DALLO SPIRITO RIVOLUZIONARIO

Ciò che ha rivoluzionato la moda ha raccontato processi irrevocabili del costume internazionale e perciò anche del Made in Italy. Il sito (http://www.weludo.com/externalUrl?url=sistemamodapuglia.it&type=) ne fa da tramite e da appassionato comunicatore delle epoche vissute. Le parole chiave di tali agenti che hanno rivoluzionato la moda sono:

  • RISCOPERTA
  • POPOLARITÀ
  • RITORNO

Gli appassionbontonati seguono e adorano lo spirito originale della moda e il suo lato più anticipatore del futuro, come i classici, gli indimenticabili, gli anni migliori. Quelli che hanno seminato e radicato idee, di quelle descritte da Dom Cobb nel film “Inception” (“Un’idea. Resistente, altamente contagiosa”), sono i periodi in cui l’arte mostrava nuove porte verso una nuova società. La mentalità è quella del futurismo che ricicla queste vecchie idee, come fossero fenici immortali.

Oggi si può provare l’emozione di sbirciare negli sgabuzzini per un “flare” d’abbellimento esclusivo, la sperimentazione nel riuso di capi appartenenti a grandi conquiste del passato, icone che hanno modellato valori e culture intere. Pois, Bon Ton, Street Pop, Floreale, il Vintage e l’Astrattismo.

“Non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più intelligente, ma quella più reattiva ai cambiamenti”

Charles Robert Darwin

La piattaforma rende visibili e valorizzate quelle mode inarrestabili e indeformabili, perché già in continuo cambiamento, perché vive.

“Che possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, che possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, che possa avere soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere”

san Tommaso Moro

Quindi secondo queste basi, la moda da seguire non è solo una, ma oggi è quella di esprimere se stessi sorpassando gli stereotipi e dando sfogo alle fantasie del presente che crea il futuro, accanto a quelle del passato.

Tutto ciò è possibile per gli stilisti e gli appassionati scovando ritrovamenti nel fondo dei cassetti dei sogni e del passato. Vestirsi in fondo si tratta di mischiare due anime di colore diverso nella stessa pennellata.