Perché valutare di fare studi di moda in un altro paese

Per avere una chiara idea della moda nel mondo, non ci si dovrebbe solo recare nelle grandi città, dove si celebrano eventi unici come a Milano, New York, Parigi e Londra. Ci si dovrebbe immergere nei sobborghi, dove le generazioni prendono spunto da cosa vedono, leggono e studiano, ma soprattutto devono fare fronte alle loro possibilità al loro modo di sentirsi ed esprimersi, per capire fino in fondo cosa vuole dire la moda. E’ un unirsi di tendenze multiculturali e multicolore, con gioia, anche per chi ha poco ma lo fa con classe o semplicemente con voglia di vivere la vita.

shutterstock_109628894La moda a New York

La moda: New York! E non dobbiamo solo vederla come una moda sfarzosa, con spese folli per rendere luccicante qualsiasi cosa. Dobbiamo innanzitutto ricordarci che qui è nata la prima settimana della moda, che ha dato slancio ad altre città; soprattutto, dobbiamo tenere presente che al di fuori delle sfilate c’è la vita di questa città: la tendenza vera e propria, il modo in cui ci si veste, da cui tutti prendono spunto, nasce qui. E poi viene esportato nel mondo. Per addentrarsi nel mondo della moda, per studiarlo da vicino, confronta scuole online su schoolapply.com.

La moda in Italia

La moda in Italia è Milano. Qui, con la settimana della moda a Milano c’è un evento unico, dove tutti le migliori brand mostrano le nuove tendenze ed il tocco classico di ogni singolo stilista. Se vediamo rosso diciamo Valentino, ai diversi disegni e colori cuciti insieme pensiamo a Missoni ed alle giacche morbide che seguono i movimenti del corpo, diciamo Armani. Il tocco di ogni stilista è talmente personale da essere chiaro agli occhi di tutti, non solo gli addetti ai lavori. E’ una passerella unica, raffinata ed inimitabile come l’Italia, un paese dove la creatività in ogni campo è superlativa ed impareggiabile.